freedom-house2Una delle notizie piu’ importanti di oggi, che con molta probabilita’ non verra’ attenzionata adeguatamente dai media, e’ l’uscita della classifica mondiale relativa alla liberta’ di stampa fornita dall’organizzazione americana Freedom House (non vi preoccupate, non ha niente a che fare con l’italiana “casa della liberta’).

L’italia nel 2009 e’ ufficialmente ‘partially free‘ (lo era anche nel 2006 ndr), cioe’ siamo in un semi-regime mediatico…niente di nuovo insomma.
Nella classifica uscita oggi il nostro paese e’ al 73′ posto a parimerito con le isole Tonga e preceduto da nazioni come Namibia, Guiana, Mali, Ghana, Suriname, Benin etc…

italia-p-free

Peccato non poter avere una stima relativa alla sicilia o alla sola provincia di catania che puo’ contare sull’autorevolissimo sistema editoriale di stampo mafioso firmato Ciancio Sanfilippo (editore de La Sicilia e non solo).

 

Chissa’ quale dibattito politico animera’ i prossimi giorni una rivelazione simile…
Si sa in fondo che in italia l’informazione non si preoccupa mai del suo stato di salute, in fondo ci sara’ un motivo per cui siamo una delle poche nazioni ad avere ancora un ordine (lobby) dei giornalisti istituito da Mussolini.

 

Se l’informazione e’ il termometro della democrazia, questo e’ un paese in agonia costante…ormai da troppo tempo.

Wake up!
raddUSAtoday